tratto falciforme e altre emoglobinopatie e diabete: informazioni importanti per i fornitori

Tratto falciforme e altre emoglobinopatie e diabete: informazione importante per i fornitori

Quando il sospetto che un paziente con diabete ha un emoglobinopatie

Quando il sospetto che un paziente con diabete ha un emoglobinopatie; emoglobinopatie; Informazioni sui metodi di dosaggio per i pazienti con emoglobinopatie; I test alternativi; Altre condizioni che possono influenzare A1C risultati dei test; Punti da ricordare;

L'(A1C) test di emoglobina A1c può essere inaffidabile per la diagnosi o il monitoraggio diabete e pre-diabete nelle persone con varianti di emoglobina ereditarie, dette anche emoglobinopatie. Emoglobine S ed E sono varianti prevalente nelle persone di origine africana, mediterranea, sud-est o origine asiatica. Queste varianti interferire con alcuni test, sia A1C di laboratorio e test point-of-care. Se i test A1C sono in contrasto con i risultati dei test del glucosio nel sangue, disturbi dovrebbe essere considerato. test A1C affidabili che non causano interferenze con le varianti di emoglobina sono disponibili. Maggiori informazioni su adeguati metodi di analisi da utilizzare per le varianti di emoglobina è disponibile dal NGSP a www.ngsp.org. Inoltre, test alternativi possono essere necessari per le persone con qualsiasi disturbo che colpisce i globuli rossi o di emoglobina.

La maggior parte delle persone che sono eterozigoti-avere gene una variante e uno standard di emoglobina gene-per una variante dell’emoglobina non hanno sintomi e non possono sapere che portano questo tipo di emoglobina. Gli operatori sanitari dovrebbero sospettare la presenza di un emoglobinopatie quando

Afro-americani hanno un aumentato rischio di ereditare tratto falciforme, la condizione in cui le persone hanno sia l’emoglobina A (HBA), la forma abituale di emoglobina, ed emoglobina S (HbS), una variante. Afro-americani sono anche a rischio di avere l’emoglobina C (HbC), un’altra variante. Circa uno su 12 afro-americani ha tratto falciforme. Circa il 13 per cento degli afroamericani età di 20 anni o più hanno il diabete. 1 Di conseguenza, molti afro-americani hanno diabete e tratto falciforme.

La gente del Sud-Est asiatico sono discesa a rischio di avere l’emoglobina E (HbE), un’altra variante dell’emoglobina. La prevalenza di diabete in asiatici americani varia tra sottopopolazioni. Circa il 9 per cento di asiatici americani età 20 anni o più hanno il diabete. 1

emoglobinopatie

un risultato A1C è diverso da quello previsto; un risultato A1C è al di sopra del 15 per cento; i risultati di auto-monitoraggio della glicemia hanno una bassa correlazione con i risultati A1C; risultato A1C di un paziente è radicalmente diverso da un precedente risultato A1C a seguito di un cambiamento nei metodi di A1C di laboratorio

L’emoglobina è composta eme-porzione della molecola contenente ferro e globina-una proteina costituita da catene di aminoacidi. varianti dell’emoglobina si verificano quando le mutazioni nei geni globinici producono variazioni nei aminoacidi della proteina globina. Sono stati identificati centinaia di varianti; un piccolo numero di varianti sono comuni e hanno significato clinico. Varianti significative ai test A1C sono elencati nella Tabella 1.

omozigote, con una condizione come l’emoglobina SS (HbSS), avere una copia della variante del gene da ciascun genitore e in genere hanno anemia falciforme .; eterozigoti, con una condizione come l’emoglobina S (HbS), avere una copia della variante del gene da un genitore e si dice che hanno un tratto o ad essere portatori e sono di solito asintomatici .; eterozigoti composti, con una condizione come emoglobina SC (HbSC), hanno ereditato i geni per due varianti – HbS da un genitore e HbC dall’altro. Questi pazienti possono avere sintomi di cellule falciformi meno gravi.

Queste varianti sono ereditate con modalità autosomica recessiva, che colpisce le persone nei seguenti modi. Le persone che sono

Se un fornitore di assistenza sanitaria sospetta che un paziente può avere un emoglobinopatie, lo stato di portatore può essere rilevato tramite l’emoglobina elettroforesi, cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC), o focalizzazione isoelettrica.

In alternativa, un medico può utilizzare un test che non ha interferenze con qualsiasi variante. Maggiori informazioni sono fornite in tema di salute theernment, informazioni su metodi di analisi per i pazienti affetti da emoglobinopatie.

Il test A1C e diabete; Confrontando test per il diabete e prediabete: una guida di riferimento rapido

Il test A1C misura la quantità di emoglobina glicata nel sangue, che riflette i livelli medi di glucosio nel sangue sopra i precedenti 3 mesi. Chiamato anche il A1C emoglobina, HbA1c o glicata test, il test A1C si basa sull’aggiunta di glucosio emoglobina sul tipico 120 giorni durata di un globulo rosso.

anemia; gravi emorragie

La formazione di proteine ​​glicate è proporzionale alla concentrazione di glucosio nel sangue. Tuttavia, il test A1C è una media ponderata, con il livello di glucosio di 30 giorni precedenti contribuiscono più al risultato del test di livello di glucosio da 90 a 120 giorni precedenti. Così, variazioni clinicamente significative del glucosio può essere visto nella A1C senza attendere 120 giorni per un fatturato di globuli rossi.

Quando viene utilizzato il test A1C per la diagnosi, il campione di sangue deve essere inviato ad un laboratorio che utilizza un metodo dall’NGSP certificato per analisi per garantire i risultati sono standardizzati.

Maggiori informazioni per gli operatori sanitari sul test A1C è fornita in temi di salute theernment

Effetto di emoglobinopatie in A1C risultati dei test

Laboratories utilizzano molti metodi di dosaggio diversi per misurare HbA1c, ma alcuni di questi metodi possono fornire risultati non accurati quando il paziente ha una variante dell’emoglobina come tratto falciforme o se vi è un elevato livello di HbF. Gli operatori sanitari o pazienti interessati a ottenere informazioni circa l’esattezza di un particolare metodo di A1C per i pazienti con varianti di emoglobina deve prima scoprire quale metodo il loro laboratorio sta usando.

Con alcuni metodi di analisi, test A1C in pazienti con emoglobinopatie si traducono in risultati falsamente alti, sopravvalutando attuali livelli medi di glucosio nel sangue per i precedenti 3 mesi. Gli operatori sanitari possono poi falsamente diagnosticare i pazienti o prescrivere trattamenti più aggressivi, con conseguente aumento di episodi di ipoglicemia. Alcuni metodi usati con alcune emoglobinopatie possono comportare esiti falsamente bassi, portando a undertreatment del diabete.

Gli operatori sanitari non dovrebbero utilizzare il test A1C per i pazienti con una condizione di malattia, come HbSS, HbCC o HbSC. Anche se un test non interferisce con la loro variante, questi pazienti possono soffrire di anemia, aumento del turnover dei globuli rossi, e necessità di trasfusioni, che possono influenzare negativamente A1C come indicatore del controllo glicemico a lungo termine.

Vedere “Altre condizioni che possono influenzare A1C risultati dei test” per informazioni sulle altre condizioni che possono portare a risultati falsi. Gli operatori sanitari dovrebbero prendere in considerazione forme alternative di sperimentazione per questi pazienti, come le proteine ​​del siero glicata o l’albumina glicata.

La tabella seguente riassume le popolazioni colpite, la prevalenza, e gli esiti di emoglobinopatie comuni. Questi emoglobinopatie possono sia falsamente aumentare o risultati A1C inferiore, a seconda della variante e il metodo di dosaggio.

afroamericani

Americani ispanici / Latinos

Anche in Africa, Sud o America Centrale (soprattutto Panama), isole dei Caraibi, i paesi del Mediterraneo (come la Turchia, la Grecia e l’Italia), l’India e l’Arabia Saudita

Circa uno su 12 afro-americani ha tratto falciforme. 2

Circa uno su 100 americani ispanici / Latinos ha tratto falciforme. 2

L’anemia falciforme si verifica in uno dei ogni 500 nascite afroamericani. 2

L’anemia falciforme si verifica in uno ogni 36.000 nascite ispanici / latini. 2

Informazioni su metodi di analisi per i pazienti affetti da emoglobinopatie

afroamericani

sono molto bassi in ferro, per esempio, quelli con anemia da carenza di ferro

insufficienza renale; malattia del fegato

un risultato A1C è diverso da quello previsto; un risultato A1C è al di sopra del 15 per cento; i risultati di auto-monitoraggio della glicemia hanno una bassa correlazione con i risultati A1C; risultato A1C di un paziente è radicalmente diverso da un precedente risultato A1C a seguito di un cambiamento nei metodi di A1C di laboratorio

Le persone di origine africana occidentale

I test alternativi

Americani asiatici, in particolare quelli del Sud-Est origine asiatica

Comune in Cambogia, Indonesia, Laos, Malesia, Thailandia e Vietnam

Visto anche nel sud della Cina, India, Filippine e Turchia

Afro-americani e persone di discendenza africana occidentale

Anche in East India, il Mediterraneo e il Medio Oriente

Il NGSP fornisce una tabella sul suo sito web www.ngsp.org descrivere gli effetti delle varianti Hb frequentemente riscontrate e derivati ​​su misura emoglobina glicata per più di 20 metodi di analisi. Il sito NGSP include anche un elenco di riferimenti per le informazioni di sintesi nella tabella.

Altre condizioni che possono influenzare A1C risultati dei test

Il NGSP ha lavorato con i produttori e sviluppato una rete di laboratori di riferimento per garantire la disponibilità di metodi di analisi senza HBA clinicamente significativo o interferenze HbAC. Nel 2011, secondo il sito NGSP, solo circa il 4,2 per cento dei laboratori stavano usando metodi conseguente HBA significativi o interferenze HbAC. Vedere www.ngsp.org per gli aggiornamenti.

Punti da ricordare

Gli operatori sanitari potrebbero voler considerare l’utilizzo di altre misure di livelli medi di glucosio nel sangue, come il test fruttosamina, chiamato anche glicata proteine ​​di siero o l’albumina glicata, con pazienti che hanno emoglobinopatie in cui un accurato risultato A1C non può essere ottenuto. Tuttavia il test fruttosamina mostra i livelli di glucosio media su un periodo molto più breve di tempo rispetto al test A1C, di solito circa 2 o 3 settimane. Inoltre, il test fruttosamina non è standardizzato e non è stato stabilito il rapporto di risultati di questo test per i livelli di glucosio o rischio di complicanze.

risultati A1C falsi possono verificarsi anche in persone con altri problemi che riguardano la loro sangue o emoglobina, indipendentemente da quale viene utilizzato test. Ad esempio, un risultato falsamente bassa A1C può verificarsi in persone con

Un risultato A1C falsamente elevati può verificarsi in persone che

Altre cause di risultati falsi A1C includono

Ulteriori informazioni sono disponibili per i pazienti con diabete sulle varianti di emoglobina e il test A1C in tema di salute theernment, per le persone di origine africana, mediterranea, o sud-est asiatico patrimonio: importanti informazioni sui test del sangue del diabete.

Il National Institute of Diabetes e Digestiva e Malattie renali verno) e altri componenti del verno theernment) condurre e sostenere la ricerca in molte malattie e condizioni.

Quali sono, e sono loro giusto per te ?; fanno parte della ricerca clinica e nel cuore di tutti i progressi della medicina. cercare nuovi modi per prevenire, individuare o curare le malattie. I ricercatori hanno anche utilizzare per cercare in altri aspetti della cura, come il miglioramento della qualità della vita per le persone con malattie croniche. Scopri se sono giusto per te.

Quali sono aperti ?; che sono attualmente aperte e stanno reclutando possono essere visualizzati in www.ClinicalTrials.

Queste informazioni possono contenere contenuti su farmaci e, se assunto come prescritto, le condizioni in cui trattano. Se preparato, questo contenuto incluso le informazioni più aggiornate disponibili. Per aggiornamenti o per le domande su tutti i farmaci, contattare la statunitense Food and Drug Administration al numero verde 1-888-INFOernment (1-888-463-6332) oppure visitare il sito wwwernment. Consultare il proprio medico per ulteriori informazioni.

Theernment desidera ringraziare; Charles M. Peterson, M.D., M.B.A., Divisione di Malattie del sangue e risorse presso il National Heart, Lung, and Blood Institute, verno, Randie R. Little, Ph.D., NGSP, University of Missouri School of Medicine

giugno 2014